Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

COME REGALARE LA VITTORIA AL CENTRODESTRA

Il comune di Cassino è governato dal centrodestra. L’amministrazione Scittarelli (UDC) si è distinta per il totale disinteresse col quale affronta i problemi reali della città. Nulla è stato fatto per la povertà sempre più dilagante che si registra nella città martire. L’assessorato ai servizi sociali è stato visto solo come una poltrona da occupare quando era necessario un rimpasto. Nulla di concreto è stato fatto per arginare la crisi industriale della zona, crisi sempre acuta e gravida di ripercussioni per tutta l’economia del comprensorio. Nulla è stato fatto per il turismo. Il turismo vero volano del territorio è stato considerato un settore marginale; invero i turisti che ogni giorno affollano l’Abbazia di Montecassino non vengono in città, preferiscono trascorrere le giornate in altre zone. L’Historiale, realizzato dal “padre” di E.T. Carlo Rambaldi, non attira turisti, soprattutto perché il biglietto d’ingresso è carissimo (10 euro), tanto che questa struttura realizzata per commemorare la distruzione di tutto il cassinate rischia di dover aprire solo su prenotazione.
Si potrebbe continuare a lungo a raccontare i disastri della giunta Scittarelli, ma sarebbe inutile. Se a questo aggiungiamo le divisioni presenti nel centrodestra, chiunque è portato a pensare che la strada per il centro-sinistra è in discesa. Come sempre il centro-sinistra riesce nell’impossibile: la Margherita candida Tullio Di Zazzo (ex sindaco di Forza Italia a Cassino e consigliere provinciale azzurro transitato da poco nella Margherita); l’Udeur continua nella campagna di riciclaggio e contestualmente prova a formare un grande centro con Forza Italia e Margherita; I Ds continuano a fare i soliti nomi, chiusi come sempre nel loro microcosmo; lo Sdi è alla finestra convinto di poter ottenere la candidatura unitaria di tutta l’Unione; il resto della sinistra forma un’alleanza (Apsu) che comprende Pdci, Rc, Verdi e associazioni (Arci e Associazione in Piazza), per poi dividersi ulteriormente arrivando alla scissione di Rc e Verdi che decidono di correre da soli alle elezioni comunali. Tutte queste assurde decisioni dei partiti di centro-sinistra avranno come unico risultato la vittoria del centrodestra e una sempre maggiore distanza tra partiti e cittadini.

Pubblicato il 5/2/2006 alle 14.4 nella rubrica Notizie dal Comune di Sant'Andrea del Garigliano (FR).

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web