Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

Peppino è vivo e lotta insieme a noi



32 anni fa è stato assassinato Peppino Impastato. La mafia ha ucciso un combattente, l'omertà e lo stato canaglia ha armato la mano dei mafiosi che ha trucidato l'esempio vivente di come bisogna lottare contro mafia e corruzione.

Il suo esempio e le sue azioni devono rappresentare lo stimolo per non arrenderci al degrado, alla corruzione, alla commistione mafia politica, che sta affossando l'Italia.
Peppino muore ogni volta che ognuno di noi baratta i propri ideali e le proprie idee per meschini interessi personali.
Grazie Peppino per l'insegnamento che ci hai lasciato, con il tuo esempio di uomo che non si arrende e che non svende le proprie idee.


Pubblicato il 9/5/2010 alle 6.53 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web