Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

Alle elezioni europee non andrò a votare

Come riporta Marco Travaglio su l'Unità di ieri "Tutti gli eurodeputati italiani presenti - Pd, Pdl, Lega e sinistra “radicale” - han votato per salvare D’Alema (a parte Pannella, Cappato e Ferrari, più Casini astenuto)... Il Parlamento europeo ha coperto tutto con immunità tombale: i pm non potranno valutare, come avevano chiesto, se quelle parole configurino per caso un concorso nell’aggiotaggio di Consorte".

Bene con questa presa di posizione degli europarlamentari italiani finalmente posso sciogliere il dubbio che rischiava di accompagnarmi fino alle elezioni europee di giugno 2009: votare o non votare.
Non andrò a votare perché questi politicanti hanno agito come al solito proteggendosi a vicenda. D'Alema ora è il campione da difendere e tutelare anche per la pseudo sinistra radicale; in lui vedono la speranza di costruire un'alleanza elettorale finalizzata a difendere le poche poltrone rimaste.
D'Alema è sicuramente innocente, ma da libero cittadino sogno che a deciderlo siano i magistrati e non i suoi sodali.

Pubblicato il 20/11/2008 alle 9.47 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web