Blog: http://luigirossi.ilcannocchiale.it

Scherzi a parte ?!?

Nessun nomade verrà trasferito nella valle dei Santi, anzi mai si è pensato di trasferirli dalla capitale.
Il presidente della Regione Piero Marrazzo ha dichiarato “Non abbiamo mai pensato di trasferire i campi nomadi nelle province. Questo è stato frutto di notizie distorte. Le nostre intenzioni erano solo quelle di effettuare uno studio su possibili iniziative di politiche integrative per poche unità di nomadi in ogni provincia. Ma, ripeto, attualmente non c’è ancora alcun progetto”.
Il prefetto Serra ha sottolineato come “il sindaco Walter Veltroni è rimasto amareggiato nel sentirsi accusare di voler scaricare il problema sulle altre province e sugli altri comuni”.
Vogliono farci credere che il tutto sia stato soltanto una fantasia; se la notizia non ha mai avuto fondamento, come mai il prefetto di Roma aveva convocato, il 12 marzo, il sindaco di Sant’Ambrogio sul Garigliano e gli altri sindaci dei comuni individuati come località per costruire i campi nomadi?
Solito modo di agire di molti politici italiani, pronti a rimangiarsi ogni cosa e pronti a negare anche l’evidenza.
Ora c’è la gara di ogni partito per cercare di prendersi i meriti di questo mancato arrivo, ma se vogliono i meriti significa che Marazzo e Serra, negando, hanno mentito.

Nota a margine: il cassinate vive sotto la continua “ingerenza” dell’abate di Montecassino che sulla stampa non perde occasione per parlare di ogni argomento (raramente riferendosi ai problemi dello spirito), “stranamente” su questo argomento non risultano dichiarazioni, forse perché il comportarsi da buon cristiano (quindi predicare l’accoglienza) avrebbe creato malumori nei fedeli, che con le loro offerte contribuiscono notevolmente a far mantenere un elevato tenore di vita a tutta l’Abbazia?

Pubblicato il 15/3/2007 alle 23.29 nella rubrica Notizie dal Comune di Sant'Andrea del Garigliano (FR).

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web