.
Annunci online

luigirossi
il blog di chemako
1 settembre 2005
Ingrid Betancourt

   

    Nata a Bogotà nel 1961, Ingrid Betancourt è figlia di Yolanda Pulecio, ex miss Colombia e del ministro Gabriel Betancourt, ex-ambasciatore a Parigi dove Ingrid ha vissuto e studiato alcuni anni, laureandosi in scienze politiche.
    Carattere forte e determinato, sposata e madre di due bambini, la giovane Betancourt, pacifista e ambientalista, strenua nemica della corruzione, attivista per i diritti umani e l'emancipazione sociale, decide presto di entrare in politica. E' il 1990 quando appena trentenne lascia la Francia e ritorna in Colombia, per contribuire alla costruzione di un futuro di pace e di giustizia, di una democrazia credibile in un paese dove la popolazione, stremata e affamata, si trova da anni al centro di una violenta guerra civile, oppressa da fazioni di guerriglieri, gruppi paramilitari, cartelli della droga e "politici corrotti, senza autorevolezza, senza ideali, interessati solo al potere e al denaro" come ha scritto in "Forse mi uccideranno domani", il libro autobiografico diventato un best seller, che rappresenta il suo manifesto politico ed esistenziale.
    La stampa internazionale la dipinge come una santa, per i detrattori e gli avversari politici è soltanto una donna esaltata e ambiziosa. Riceve numerose minacce e vive blindata, per questo decide di portare i suoi bambini al sicuro in un paese straniero.
    Instancabile e coraggiosa, nel corso della sua prima campagna elettorale distribuisce preservativi per la strada con il messaggio "proteggiti dalla corruzione così come dall'Aids".
    Denuncia un gigantesco traffico d'armi, lo sfruttamento ambientale delle multinazionali, la deforestazione selvaggia, la mancata riforma agraria. Si schiera dalla parte dei più deboli, dei contadini e degli indios.
    Nel 1994 fa il pieno di voti e viene eletta deputata nelle file del partito liberale. La sera stessa va in televisione e denuncia pubblicamente gli uomini politici comprati dai narcos.
    Nel 1998 stravince e diventa senatrice, dando una speranza nuova al suo popolo. Decide quindi di fare il grande passo e candidarsi alle presidenziali del maggio del 2002.
    Fonda il partito "Oxigeno Verde"
e nel corso della campagna elettorale si fa fotografare con una mascherina antismog, circondata da palloncini colorati. È questa l'immagine dell'ambientalista, della pasionaria della pace che farà il giro del mondo. Con lo slogan "Ingrid es oxigeno" raccoglie ben 160 mila preferenze accorciando notevolmente le distanze dall'ambizioso obiettivo presidenziale.
    Ma il 24 febbraio del 2002, mentre è in viaggio verso zone controllate dai ribelli, viene sequestrata dalle forze armate rivoluzionarie colombiane (Farc) che in cambio della sua vita, chiedono al governo di Bogotà la liberazione di tutti gli esponenti della guerriglia in carcere. Fino ad oggi, le autorità colombiane hanno respinto ogni ipotesi di scambio, nonostante le campagne di sensibilizzazione, i numerosi appelli per la sua liberazione da parte del Parlamento Europeo, della diplomazia internazionale, delle organizzazioni ambientaliste e di Amnesty International.

 




permalink | inviato da il 1/9/2005 alle 16:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
       ottobre


Attratti dalla calamita
L'ANTIPOLITICANTE
ERMES
ALICE (lo splendido LunaParkMentale)
OCCHI COME IL MARE
LA SCRITTURA CREATIVA
ROSSO ANTICO
MEDITERRANEO BLU (blog in letargo)
terzostato
COMPAGNO FRANCESCO
misswelby
Mr.Tambourine
gizm0
Maria Rubini
LA BATTITURA (blog in letargo)
L'ARCHEOLOGA VERDE (blog in letargo)
UN COMPAGNO A PRAGA
GALATEA
PENNAROSSA
COMPAGNO FABIO
RINASCITA NAZIONALE
SCACCHI E JAZZ
GIACOMO
FIOREDICAMPO
UN PRETE NO GLOBAL
CRISTINA
BEPPONE
UN GRAN TALENTO
SERAFICO
ELIOLIBRE
ARADIA - IL PANE E LE ROSE
QUALCOSADIRIFORMISTA
DRACULIA
TIZIANA ED EMANUELE
ALSOM (blog in semiletargo)
ATTIMO FUGGENTE (blog in letargo)
ANTIGUA (blog in letargo)
CAOSEKOSMOS
LOU MOGGHE (blog in letargo)
TRITON (blog in letargo)
IL CAVALIERE ERRANTE (blog in letargo)
IL POSTO DELLE FRAGOLE (blog in letargo)
FULMINI
RIGITANS
IRENE
CLAUDIA, BELLA E INTELLIGENTE
COMPAGNA LIA (blog in letargo)
ADELE PARRILLO
PIERO RICCA
SA ESSERE UN PREZIOSO SUGGERITORE
ZIAGRARIAAMA
LADYTUX
KORVO ROSSO
CONTROBAVAGLIO (blog in letargo)
COMPAGNO NICOLA
ZADIG
ROSASPINA
semplicemente VULCANOCHIMICO
ALZATACONPUGNO (blog in letargo)
LAURA
MESLIER (blog in letargo)
YCHE
KIA
LA PROFESSORESSA
SHAMAL
LUNA (blog in letargo)
ANTONIO MASOTTI (blog in letargo)
NONSIAMOPERFETTI
COMPAGNO IRLANDA
LA PETIZIONE (blog in semiletargo)
IGUANA BLU (blog in letargo)
IOESISTO (Barbara)
FRANCESCA (blog in letargo)
NOMEFALTANADA (blog in letargo)
ULTIMO DEI RIBELLI (blog in letargo)
SCIURET (blog in letargo)
ESTHER (blog in letargo)
GARBO
MIKYROSS (blog in letargo)
GIUSEPPE (blog in letargo)
ALESSIA
GABRI/BABELLE
BEPPE CAVALLO
MICHELA (blog in letargo)
MARIA (blog in letargo)
CUORE DI VETRO (blog in letargo)

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Luigi Rossi | Crea il tuo badge
Luigi Rossi Adotta un bambino a distanza – SOS Villaggi dei Bambini Greenpeace Italia

SANT'ANDREA DEL GARIGLIANO


                         




 

Berluscounter!

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

blog italia, directory blog italiani

lettera aperta
al compagno Luigi

9 dicembre 2005

Compagno Luigi,
ti chiamo compagno, in quanto mangiamo alla stessa tavola della lotta e condividiamo il pane della rabbia e della voglia di cambiare.
Diversi impegni tengono noi entrambi su una corda, come dei funammboli con la benda sugli occhi e senza alcuna protezione sotto di noi.
A volte accadono delle cose e si perde l'equilibrio, col rischio di cadere per terra, col rischio di morire dentro. Ma spesso, quando un funambolo perde l'equilibrio, c'è sempre uno che, tenendosi stretto a una corda d'emergenza, gli va incontro e gli tende una mano.
Così vorrei fare io con questo post. E non preoccuparti di prendere, oltre alla mano, anche il braccio; sei un compagno, è il minimo che possa darti.

Facciamola finita, venite tutti avanti
nuovi protagonisti, politici rampanti,
venite portaborse, ruffiani e mezze calze,
feroci conduttori di trasmissioni false
che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,
coraggio liberisti, buttate giù le carte
tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese
in questo benedetto, assurdo bel paese.
Non me ne frega niente se anch' io sono sbagliato,
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

[
c'è bisogno di dire il titolo e l'autore di questa canzone?]

un abbraccio,
Nicola

  
Che Guevara
assassinato il 9 ottobre 1967


Ingrid Betancourt
rapita il 23 febbraio 2002


Peppino Impastato
assassinato il 9 maggio 1978


Rosario Livatino
assassinato il 21 settembre 1990





post<li> 

Performancing Metrics